Hai dubbi o perplessità? Contattaci, pubblicheremo le risposte in questa pagina

Perché la Mondello Italo Belga ha la concessione della spiaggia da più di 100 anni?
Les Tramways de Palerme (nome della società Mondello Italo Belga dal 1909 al 1933) nel 1910 ha acquistato 280 ettari di terra, dal cancello del Giusino fino al mare, pagandoli 578.310,42 lire (oggi tale somma corrisponde a 2.343.036.751,46 euro) e impegnandosi con il Comune di Palermo a costruire – a sue spese – 300 villini, edifici pubblici, strade e marciapiedi, condotta di acqua potabile e impianto di illuminazione pubblica, oltre a cinque linee di tram per collegare la borgata a Palermo – il tutto a sue spese. Assegnare e rinnovare la concessione della spiaggia a chi l'aveva resa fruibile è stato un fatto naturale.
Perché la Mondello Italo Belga ha ottenuto nel 1992 una concessione ventennale?
La concessione ventennale è stata concordata perché la società potesse ammortizzare il costo del restauro dell’Antico Stabilimento, eseguito a sue spese. La condizione è inseritanel contratto di concessione.
Come mai la concessione è ancora valida?
Il decreto legge n. 179 del 18 ottobre 2012 ha modificato le disposizioni che volevano la concessione in scadenza nel 2015, stabilendo la proroga a tutto il 31 dicembre 2020. L’assessorato regionale al Territorio e Ambiente con proprio decreto, nel 2014 ha ratificato la proroga fino al 31 dicembre 2020.
È più conveniente per la collettività dividere la spiaggia di Mondello in più concessioni e affidarla a più soggetti
Economicamente non vi sarebbe alcun vantaggio. I concessionari pagherebbero lo stesso prezzo a metro quadro e dunque l'erario non incasserebbe di più. Inoltre da un imprenditore piccolo non si può pretendere alcun intervento oneroso in favore della collettività, come il restauro dello Stabilimento, la manutenzione dei suoi pilastri di cemento armato o il ripascimento della spiaggia, tutte cose di cui la Mondello Italo Belga si è fatta carico negli anni. In assenza di un privato capace di affrontare tali costi, essi ricadrebbero sulla collettività.
Se la spiaggia di Mondello venisse distribuita in più concessioni e affidata a più soggetti l’offerta sarebbe più varia
L’offerta variegata nei fatti esiste già. Sulla spiaggia sono già presenti altri sette concessionari oltre alla Mondello Italo Belga, e quest'ultima mette a disposizione degli ospiti tre spiagge attrezzate, due low cost, una per gli amanti dello sport, una per bambini, una spiaggia con cabine, un circolo sportivo e cabine in muratura sullo Stabilimento.
Quali enti sono coinvolti nell’emissione della concessione?
Il concessionario deve ottenere i pareri di ben sei autorità: Assessorato Territorio e Ambiente, Soprintendenza, Genio civile, Dogana, Capitaneria di porto e Comune.
La Mondello Italo Belga paga una miseria a fronte di un fatturato annuale cospicuo?
La Mondello Italo Belga paga quanto tutti gli altri concessionari. I canoni sono determinati dalla Regione in base ai metri quadri. Il costo annuale della concessione è stabilito a livello regionale ed è valido per tutte le strutture che operano sul litorale dell'Isola. La Mondello Italo Belga paga 80.518 euro all’anno per la concessione, di cui 77.694 euro per lo spazio occupato e 2800 euro per il cosiddetto “remo-velico”, il tratto delimitato da boe per il passaggio delle imbarcazioni che raggiungono il mare.
La Mondello Italo Belga si è arricchita speculando sulla spiaggia
Il bilancio della Mondello Italo Belga è regolarmente depositato e si può consultare liberamente per verificare i presunti frutti di questa “speculazione” che ha dotato Palermo di una spiaggia attrezzata unica al mondo. La Società ha anche dato lavoro negli anni a migliaia di persone. Ogni stagione vengono assunti circa 120 addetti ai diversi servizi (salvamento, pulizia, assistenza ecc), portando l’organico a circa 145 persone.
La spiaggia deve essere affidata a imprenditori italiani e non stranieri
La Mondello Italo Belga è una società di capitali di diritto belga. La maggioranza dei soci è italiana ma esiste ancora qualche azionista minore belga. All’origine era composta al 50% di azionisti belgi e 50% di italiani, la proprietà oggi è al 99% italiana.
La Mondello Italo Belga, essendo una società con sede legale a Bruxelles, paga le tasse all’estero danneggiando il fisco italiano?
La Mondello Italo Belga produce il suo reddito in Italia e pertanto paga interamente le tasse in Italia.
La Mondello Italo Belga è della famiglia Castellucci?
No, la famiglia Castellucci possiede una parte delle azioni della società.
La spiaggia non devrebbe essere a disposizione dei turisti?
Grazie a una convenzione con City-Sightseeing e Federalberghi, gli ospiti delle strutture associate possono raggiungere i lidi con il bus turistico e acquistare i ticket d'ingresso a tariffe scontate. Accolti anche i crocieristi, sempre più numerosi.
Perché la spiaggia di Mondello è sporca?
Durante il periodo di primavera e autunno quando le giornate sono belle, la Mondello Italo Belga porta via circa 30 sacchi di spazzatura da 110 litri al giorno. Secondo il periodo e le condizioni meteorologiche, sono impegnate alla pulizia dell’arenile fino a dieci persone. Purtroppo già poche ore dopo la pulizia la spiaggia è di nuovo sporca. In estate i sacchi diventano 100 al giorno e nella pulizia sono impiegate 40 persone.
Perché non si piazzano più cestini per i rifiuti?
La società acquista ogni anno un considerevole numero di cestini. Purtroppo durante l’anno essi sono oggetto di furti e vandalismi.
Perché le aiuole sul lungomare sono sporche e non curate?
La Mondello Italo Belga dispone di una squadra di giardinieri che si occupano della cura delle piante e della pulizia delle aiuole, ma anch'esse, purtroppo, sono vittima dell'incuria di tanti cittadini. La bordura viene continuamente rotta da motorini e venditori ambulanti che passano sopra le aiuole, i fiori e le piante vengono sistematicamente rubati.
Perché montare le cabine che sono brutte e deturpano la spiaggia?
Le cabine sulla spiaggia di Mondello risalgono al 1910 e molti le considerano storiche. Hanno fatto parte della vita dei palermitani per oltre 100 anni, lasciando la loro traccia nella letteratura e nell'arte. La concessione del 1992 prevede esclusivamente il montaggio di cabine e la società ne ha concordato numero e disposizione con l'Assessorato Territorio e Ambiente. Ogni modifica, ad esempio la diminuzione delle cabine in favore delle spiagge attrezzate, deve essere comunicata e approvata dall'Assessorato.
Ma le cabine sono troppe?
Dal 2006 le cabine sono state in continua diminuzione per scelta della Società. Oggi sono mille in meno rispetto a quindici anni fa. Le cabine hanno lasciato spazio a tre nuove aree attrezzate e a due zone low cost.
Quante sono le postazioni sulle spiagge attrezzate?
La spiaggia di Mondello è in continuo movimento e varia parecchio in ampiezza da un anno all’altro e anche durante la stessa stagione. Il numero delle postazioni, ovvero ombrellone e due lettini, segue giocoforza i metri quadri disponibili. Le postazioni all'interno delle spiagge attrezzate in questo momento sono complessivamente circa 1150.